Da Agrigento a Catania, portacenere tascabili per tutelare il mare -Foto

AGRIGENTO. Dalle coste agrigentine a Catania e i Giardini Naxos. Dalle isole minori a Mondello e alla riserva di Capo Gallo. Ottantaquattro località siciliane e riserve naturali hanno visto per due giorni i volontari di Marevivo con portaceneri riutilizzabili in mano per distribuirli gratuitamente tra bagnanti ed escursionisti. Obiettivo: proteggere le acque del mare, la sabbia delle sue coste e il verde incontaminato dai mozziconi di sigarette. L'iniziativa, già approdata nelle scorse belle stagioni in Sicilia, è tornata nell'isola questo fine settimana coinvolgendo molte più località rispetto alle precedenti edizioni. Ma il mare non vale una cicca ha visto la regione Sicilia al primo posto per spiagge e riserve e numero di volontari coinvolti nella due giorni.

Anche per questo motivo si dicono soddisfatti il presidente di Marevivo Sicilia Fabio Galluzzo e tutti i componenti della delegazione regionale. "Un ringraziamento a tutti i volontari per la loro partecipazione attiva su molte spiagge siciliane - dice il Presidente Galluzzo - Oltre ai volontari hanno collaborato associazioni del territorio e amministratori dei vari comuni coinvolti nella campagna. Da Linosa a Lipari, da pantelleria a Ustica e Favignana: quasi tutte le isole minori sono state toccate dai nostri volontari e ciò rappresenta un grande risultato. Appuntamento quindi al prossimo anno con l'obiettivo di toccare 100 spiagge"

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook