LEGA PRO

Akragas, Coppa Italia con Paganese e Lametia

di

AGRIGENTO. In Coppa Italia con Paganese e Vigor Lametia. La Lega Pro ieri pomeriggio ha comunicato le modalità di svolgimento della competizione nazionale riservata alle squadre di terza serie e indicato anche gli accoppiamenti. Si parte con una fase eliminatoria che prevede dei gironi da tre squadre ad eccezione di un raggruppamento che ha solo due formazioni: la Lupa Castelli Romani e la Torres.

Le gare si giocheranno il 14, il 23 e il 30 agosto. Ogni squadra effettuerà una gara interna e una esterna e riposerà un turno. Le vincenti dei gironi passano il turno. La formazione di Nicola Legrottaglie avrà, quindi, poco più di una settimana - sempre se dovesse scendere in campo nella prima sfida - per preparare il debutto nella stagione agonistica in attesa dell'inizio del campionato fissato per il 6 settembre.

Venerdì i biancoazzurri saranno impegnati nella seconda amichevole stagionale a Torre del Grifo. L'avversaria sarà l'Acireale, altro club di Eccellenza che la squadra agrigentina ha sfidato dopo la Sicula Leonzio. Martedì, con i siracusani, il punteggio finale è stato di tre a zero. Sono andati a segno Aveni, Leonetti e Mauri. Proprio quest'ultimo (cugino di Jose Mauri, centrocampista del Milan che nella scorsa stagione con la maglia del Parma segnò alla Juve) è uno dei giocatori in prova che hanno impressionato più di altri.

Legrottaglie, dopo il primo test, è apparso soddisfatto. «Abbiamo svolto dei carichi di lavoro molto pesanti come è naturale nella preparazione precampionato - commenta il tecnico - e di conseguenza non potevo pretendere molto di più di quello che ho visto. In questi giorni ho cercato di illustrare dei concetti di calcio sui quali abbiamo lavorato a lungo e mi è parso di vedere già i primi frutti. Sono molto soddisfatto della prima uscita. Nel complesso - aggiunge Legrottaglie - ho visto una bella gara. Mi interessava avere la conferma che i ragazzi iniziassero a metabolizzare le mie idee di gioco. Ho visto una buona compattezza ed è un ottimo traguardo perché quando i reparti sono vicini si creano più spazi e gli avversari fanno più fatica». Mentre Legrottaglie, insieme ai dirigenti che curano il mercato Christian Argurio e Peppino Tirri valuteranno i tanti giocatori in prova, le trattative di lunga data con Sergio Almiron ed Elvis Abbruscato sembrano a un bivio. Le parti nelle ultime ore hanno limato diversi dettagli e a breve gli affari si potrebbero chiudere. Non sembrano però esserci i margini per allungare la trattativa che sembra in uno stato da «dentro o fuori». In ogni caso, come ha assicurato il presidente del Cda Silvio Alessi, la ciliegina sulla torta ci sarà.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook