LAVORO

Uil Agrigento, lascia il segretario generale Aldo Broccio

di

AGRIGENTO. Venne eletto per la prima volta alla guida del sindacato provinciale nel novembre del 2001 e poi sempre riconfermato, nel corso del congresso provinciale del giugno del 2014.
Ieri, Aldo Broccio, 61 anni, ha messo la parola fine alla sua lunga esperienza alla guida del sindacato agrigentino. «Dopo quasi quattordici lunghi anni di lavoro, iniziative, vertenze e battaglie sociali condotte in un territorio particolarmente articolato e difficile - ha scritto in una nota - ho informato i vertici nazionali, regionali ed al Consiglio Confederale Territoriale per dichiarare conclusa l’esperienza alla guida della Uil agrigentina iniziata nel lontano 26 novembre 2001».
Broccio, coniugato e padre di sei figli, aveva ricevuto il suo primo incarico nella Uil nel 1981 quando divenne componente del comitato direttivo provinciale della Uil Post di Agrigento e di quello regionale. Poi, sempre nella Uil post scalò i gradini fino ad arrivare nel 1997, ad essere il segretario generale della Uil Post Sicilia. In seguito, ricoprì diversi incarichi anche nella confederazione fino all’elezione a segretario generale della Camera sindacale Uil di Agrigento. Il 30 giugno del 2006 divenen componente del colelgio nazionale dei probiviri Uil e il primo maggio del 2005 ricevette anche la Stella al merito del lavoro conferita dal presidente della Repubblica.
Adesso, le dimissioni, irrevocabili, che hanno decorrenza immediata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook