DISAGI

Palma, frana in contrada Ciotta: isolati dal 2009

di
La replica del sindaco Amato: «Ma di cosa dovremmo vergognarci? Tutte le giunte hanno mantenuto alta l’attenzione»

PALMA DI MONTECHIARO. La gente di Ciotta insorge contro i mancati interventi di ripristino del sito dopo la frana del marzo del 2009 che ha reso inaccessibile la strada che conduce ad alcune delle strade e persino ad un ristorante. Ieri mattina su di un muro prossimo al luogo in cui si è verificata la frana, qualcuno ha apposto un manifesto con la scritta “vergogna”. Viene fatto rilevare che, di fatto, da sei anni a questa parte poco è stato fatto per ripristinare il sito.

Tra l’altro, nel corso degli anni, a più riprese residenti e villeggianti di Ciotta hanno fatto sentire la propria voce, chiedendo opere di ripristino che non sono state ancora eseguite. Ora la gente manifesta, con uno striscione, la stanchezza per la mancanza di opere pubbliche, da parte degli enti competenti, utili a far rivivere Ciotta. Il sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, ha affidato ad un lungo post sul suo profilo Facebook, la replica ai residenti della zona.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X