ACCUSATO DI STRAGE

Lancia mobili contro i poliziotti, in manette un marocchino ad Agrigento

di
Si tratta del marocchino di 57 anni Mohamed Mekkoui. Dopo una lite in strada si è barricato in casa ed ha gettato una lavatrice sugli agenti

AGRIGENTO. Un marocchino di 57 anni, Mohamed Mekkoui, per due giorni consecutivi è stato il protagonista assoluto della cronaca. Domenica ha litigato con una donna per strada e quando sono arrivati i poliziotti si è barricato in casa, ha aperto la bombola del gas minacciando di fare saltare tutti per aria, ed ha lanciato dalla finestra oggetti e vetri rotti contro gli agenti.

Poi, non senza difficoltà, è stato bloccato, arrestato e tradotto nelle camere di sicurezza della questura. Ieri mattina, mentre era ancora rinchiuso in questura, qualcuno ha appiccato il fuoco allo stabile di via Vallicaldi occupato interamente dall’immigrato. Dunque per gli investigatori non si sono dubbi sul fatto che chi ha incendiato l’edificio ce l’avesse con l’extracomunitario. Tutto è iniziato domenica mattina, quando i poliziotti della sezione Volanti sono intervenuti in via Vallicaldi, dove era stata segnalata una lite tra un uomo ed una donna.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X