SICUREZZA

Ascensori, controlli a tappeto sulla sicurezza ad Agrigento: Firetto ne chiude tre

di
Dopo la tragica morte di un anziano in via Papa Luciani

AGRIGENTO. Arriva anche il “fermo amministrativo” degli ascensori non sicuri. All’albo pretorio del Comune di Agrigento, infatti, sono state pubblicate tre ordinanze sindacali, dal progressivo numero 140 fino al 142, firmate dal sindaco Lillo Firetto che dispongono il fermo degli impianti elevatori in tre condomini della città. Si tratta del condominio “La Margherita” in via Di Giovanni, “Aprilia 12 alloggi” in via Moncada ed il condominio “Primavera” in via Caduti di Marzabotto. La motivazione che ha portato all’atto amministrativo di fermo è legata all’esito negativo della verifica periodica dell’impianto che quindi non può essere mantenuto in esercizio.

L’ordinanza, il cui rispetto è stato delegato al corpo di Polizia municipale, è stata notificata agli amministratori dei condomini che non sono risultati in regola con le disposizioni di legge, che potranno provvedere alla sostituzione oppure al ripristino degli elevatori. Ma fino a quando non ci sarà una documentazione che certificherà l’esito positivo delle verifiche, i condomini dovranno servirsi delle scale. La “stretta” sugli ascensori è consequenziale all’incidente del 30 novembre del 2014 quando un anziano pensionato, Antonio Circo di 86 anni è morto schiacciato dall’ascensore di un palazzo di via Papa Luciani.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook