INIZIATIVE

Canicattì, villetta per ricordare il sacrificio di Livatino

di
Il progetto è in fase avanzata ed in questi giorni la villetta, da anni chiusa, è stata sottoposta ad interventi di pulizia e manutenzione straordinaria

CANICATTI'. Da luogo simbolo del degrado e dell'abbandono a centro della legalità dove promuovere, attraverso anche la memoria di simboli della lotta alla mafia, il rispetto delle leggi e la cultura del rispetto degli altri. E' il destino che attende la villetta di via Pier Paolo Pasolini che l'amministrazione comunale ha deciso di recuperare e trasformare in un luogo simbolo della legalità. Il tutto con una particolare attenzione rivolta alla figura del giudice canicattinese Rosario Livatino, il cui sacrificio sarà materialmente riproposto in forma artistica all'interno proprio del parco giochi.

Il progetto è in fase molto avanzata ed in questi giorni la villetta, da anni chiusa al pubblico, è stata sottoposta ad interventi di pulizia e manutenzione straordinaria necessari per ripristinare al suo interno condizioni di vivibilità accettabili. Oltre alla sistemazione di tutti i giochi destinati ai bambini, molti dei quali saranno sostituiti con dei nuovi intrattenimenti , al rifacimento dell'impianto elettrico ed alla messa in sicurezza delle inferriate perimetrali della struttura, che verrà affidata alla gestione di un'associazione locale, il parco della legalità sarà arricchito con la posa di un'opera muraria raffigurante il giudice Rosario Livatino.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook