SANITA'

Chiuso ambulatorio di cardiologia, è protesta a Ravanusa

di
Critiche del consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, Lorenzo Miceli. Avviata petizione

RAVANUSA. La soppressione dell’ambulatorio di cardiologia dal centro medico gestito dall’Asp al viale Lauricella, che copriva un bacino d’utenza allargato ai pazienti di Ravanusa e Campobello di Licata, ha suscitato l’energica reazione del consigliere comunale del movimento Cinque stelle, Lorenzo Miceli. Il “grillino” si è rivolto, con una interrogazione con risposta scritta, al sindaco Carmelo D’Angelo, massimo esponente della Sanità cittadina, per chiedere interventi immediati presso l’Asp, al fine di ripristinare il servizio ambulatoriale.

“Numerosi cittadini – scrive Lorenzo Miceli - lamentano la soppressione del servizio di cardiologia , che garantiva la presenza del medico specialista presso il poliambulatorio del nostro comune. Questa decisione di cancellare definitivamente e completamente un servizio essenziale soprattutto per la popolazione anziana e pazienti con patologie cardiologiche croniche è ritenuta molto grave; ed è assurdo che a causa dei tagli alla rete sanitaria un cittadino debba percorrere lunghe distanze anche solo per sottoporsi a una visita di controllo o per ritirare un certificato, - assolutamente necessario ripristinare, il servizio».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook