"FORMAGIOVANI"

Burgio, un "lavoro" per gli studenti più bravi

di

BURGIO. La meritocrazia sale in cattedra a Burgio e viene compensata con un "lavoro" da espletare per disimpegnare attività socialmente utili e con la corresponsione di un compenso mensile di centocinquanta euro. E' quanto avviene nel centro montano agrigentino nell'ambito di un singolare progetto varato dall'Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vito Ferrantelli, e che stato denominato "Formagiovani".

Il progetto si inserisce nell'ambito di tutta una serie di attività già avviate a Burgio e che hanno come destinatari i giovani del paese, in particolare gli studenti. Ed è proprio a questi che il bando "Formagiovani" è stato indirizzato.

L'Amministrazione comunale nei mesi scorsi ha invitato, così, gli studenti a presentare la relativa richiesta di partecipazione indicando alcuni paletti: primo di tutti la meritocrazia. Il progetto, infatti, ha previsto che ad essere selezionati sarebbero stati gli studenti più bravi di età compresa tra i quattordici e i diciassette anni, che a chiusura dell'anno scolastico avessero segnato le medie più alte.

Alla fine ad essere chiamati su una sessantina di ragazzi che si sono fatti avanti sono stati in venti: dieci da utilizzare nel corso del mese di luglio e dieci nel corso del mese di agosto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X