LEGA PRO

Akragas, Laneri: «Nessun disaccordo»

di
Il direttore sportivo precisa: «Per quanto mi riguarda sia io che Ernesto Russello abbiamo condiviso tutte le mosse che fino ad ora sono state fatte»

AGRIGENTO. La svolta dell'ingaggio di Nicola Legrottaglie, annunciato dal socio di maggioranza dell'Akragas Marcello Giavarini come nuovo allenatore, potrebbe far terminare l'esperienza agrigentina di Antonello Laneri. Il direttore sportivo (incarico che però è rimasto sulla carta perché al momento nessun dirigente è stato contrattualizzato e in Lega Pro è un passaggio obbligatorio) aveva trattato la riconferma di Vincenzo Feola insieme allo stesso Peppino Tirri - l'amministratore delegato che rappresenta Giavarini - e al presidente Silvio Alessi, rimasto tale anche se ha ceduto il 54 per cento delle quote.

Giavarini, giovedì sera, a sorpresa, ha annunciato l'ingaggio dell'ex difensore della Juve che inizierà la carriera di allenatore (dopo una parentesi lo scorso anno con gli Allievi nazionali del Bari) in Lega Pro. Lo stesso Legrottaglie ha fatto sapere di avere trattato con Giavarini e Tirri e di avere trovato subito un accordo con loro. Il problema, però, è che tutti gli altri dirigenti attendevano di discutere e riflettere insieme la riconferma di Vincenzo Feola con cui c'era stato un incontro per illustrare programmi tattici e valutare l'ipotesi di proseguire l'esperienza insieme.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook