DEDALO AMBIENTE

Ato rifiuti Agrigento: "Nessun licenziamento"

di
Da domani servizio ai Comuni. Miceli: «Gli operatori ecologici manterranno il loro lavoro»

AGRIGENTO. “Non ci sarà alcun licenziamento, tutti gli operatori ecologici lavoreranno per i Comuni o per le ditte cui gli enti decideranno di affidare il servizio”. Ad assicurarlo, ieri, è stato Rosario Miceli, commissario liquidatore della Dedalo Ambiente, riferendosi al fatto che domani il mandato dell’Ato Ag3 sarà concluso (salvo nuove proroghe di cui si potrebbe avere notizia oggi) ed a gestire la raccolta e lo spazzamento dei rifiuti dovranno essere i Comuni.

“Con i sindaci dei sette Comuni che compongono la nostra azienda (Licata, Palma di Montechiaro, Canicattì, Ravanusa, Naro, Camastra e Campobello di Licata) l’intesa – ha aggiunto Miceli – è stata già raggiunta. Gli operatori ecologici dei nostri cantieri passeranno “in comando” agli enti, quindi nessuno perderà il posto di lavoro. Opereranno direttamente per i Comuni nei centri in cui le amministrazioni comunali hanno deciso di gestire il servizio in house, saranno assunti dalle ditte nelle città in cui, al contrario, la raccolta e lo smaltimento saranno affidati all’esterno. Nessun rischio di licenziamento nemmeno per gli addetti alla logistica e per gli amministrativi della Dedalo Ambiente”.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X