RIBERA

A rischio le palme di Seccagrande di Ribera: a curarle ci pensano i villeggianti

di
La mancanza di interventi pubblici ha fatto sì che diverse siano ad un passo dal collasso

RIBERA. Sono state collocate alcuni mesi addietro in sostituzione delle "cocos" che aveva piantumato nel lungomare Gagarin di Seccagrande di Ribera l'Amministrazione comunale e che non erano riuscite ad attecchire per via della salsedine, degli agenti atmosferici, soprattutto il vento, e anche per le inadeguate attenzioni da parte degli operatori del settore.

Sono delle palme del tipo "Washingtonia", che, nelle intenzioni di chi ne ha ordinato la collocazione (i club locali del Rotary e del Lions) dovrebbero prendere nel tempo il posto delle maestose palme attaccate in maniera rovinosa dal punteruolo rosso e messe fuori uso, tranne tre che "resistono" nella zona dei palchi. Dopo la collocazione, frutto della meritoria donazione dei fratelli Michele e Vincenzo Sarullo, buona parte delle palme in questione sono andate letteralmente in tilt e almenmo una dozzina finora dovrebbero essere sradicate.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook