LITORALE

Licata, al via pulizia straordinaria delle spiagge

di

LICATA. C’è voluto del tempo, ma finalmente la pulizia straordinaria delle spiagge è decollata. Nelle prime ore del mattino di ieri operai e mezzi adeguati sono arrivati a Marianello, l’arenile più vicino al centro abitato ed il più frequentato, ed approfittando del fatto che era troppo presto perché ci fossero i bagnanti, hanno iniziato a ripulire la sabbia dai rifiuti che si erano accumulati durante l’inverno e che nessuno, finora, aveva portato via.
L’intervento di pulizia delle spiagge, come è noto, è di competenza della Provincia, ma l’ente non aveva ancora provveduto a dare inizio al servizio. La settimana scorsa il sindaco Angelo Cambiano aveva scritto all’ex provincia regionale di Agrigento, diffidando l’ente ad eseguire l’intervento al massimo entro una settimana. I lavori, però, non sono iniziati, di conseguenza il primo cittadino ha firmato un’ordinanza contingibile ed urgente con la quale ha disposto la pulizia.
“Siamo arrivati quasi a metà luglio e le nostre spiagge – è il commento del primo cittadino – sono affollate ormai da settimane. Quindi non era più possibile attendere oltre per ripulirle. L’ordinanza che ho firmato và proprio in questa direzione. Dobbiamo assicurare ai bagnanti che arrivano nelle spiagge libere la possibilità di trascorrere alcune ore serenamente, senza rischiare di farsi male o di stendere la propria tovaglia accanto ai sacchetti della spazzatura. Abbiamo iniziato dalla spiaggia di Marianello – ha aggiunto Angelo Cambiano -, mentre da lunedì saremo impegnati alla Playa, Poi, via via, la pulizia straordinaria sarà eseguito su tutto il litorale licatese”.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook