STRADA STATALE

Rubano 15 quintali di ferro, arrestati tre giovani a Casteltermini

di

AGRIGENTO. Ferro e rame da trafugare da capannoni, cantine e ferrovie dismesse restano tra gli obiettivi dei ladri. Malviventi continuamente in azione nell'Agrigentino ma che spesso arrivano dal Palermitano o da altre province. Per tre di loro sono scattate all'alba di ieri le manette, in flagranza di reato, a Casteltermini al termine di un'operazione condotta dai carabinieri della compagnia di Cammarata diretti dal capitano Vincenzo Bulla.
Sono stati arrestati Francesco Fragale, 27 anni, Francesco Paolo Avvenimenti, 19 anni, Gaetano La Vecchia di 22 anni, tutti e tre provenienti da Palermo e già noti alle forze dell'ordine, ritenuti adesso responsabili di furto aggravato in concorso.

I tre pregiudicati sono stati sorpresi ieri mattina presto, secondo quanto ricostruito dai militari dell'Arma, all'interno della fabbrica dismessa (ex Italkaly) di Casteltermini, mentre erano intenti ad asportare dal capannone e dall'area circostante materiale ferroso e acciaio per quasi quindici quintali. Il valore complessivo "bottino" sequestrato dai carabinieri è stato stimato approssimativamente in circa 1.500 euro. L’ex fabbrica dismessa di Casteltermini è perennemente ”bersaglio” dei cosiddetti ”cacciatori” di ”oro rosso”.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook