SANITA'

Ospedale di Sciacca, il laboratorio di analisi non si ferma

di

SCIACCA. Nessun rischio di riduzione dell'attività dalle 8 alle 14 per il laboratorio di analisi dell’ospedale «Giovanni Paolo II». Le iniziative messe in campo dalla direzione generale dell'Asp scongiurano questo pericolo che era stato evidenziato nei giorni scorsi quando era in scadenza il contratto di 8 dei 16s tecnici di laboratorio. L'Asp ha avviato le procedure di proroga sino al 31 dicembre 2015 (a Sciacca come in tutte le altre strutture aziendali) degli affidamenti di incarichi a tempo determinato per varie figure sanitarie del comparto (fra le quali anche i tecnici di laboratorio) che, secondo la normativa vigente, non hanno svolto mansioni in Asp per un periodo superiore ai 36 mesi.

Al contempo l’Azienda ha previsto inoltre un’estensione di servizio di trenta giorni per quei lavoratori che hanno superato la soglia dei 36 mesi. «Proprio quest'ultima proroga - dichiarano dall’Asp - che, di fatto, differisce la naturale scadenza dei contratti dal 30 giugno al 31 luglio 2015, assicura la piena funzionalità dei servizi sanitari e, al contempo, consente di completare con maggiore serenità le procedure di nomina dei neoincaricati con servizio prestato inferiore a 36 mesi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook