IL CASO

A Linosa Consiglio straordinario per l'aliscafo

di

LINOSA. Una settimana dopo la manifestazione di piazza, domani, lampedusani e linosani si ritrovano sulla più piccola delle isole Pelagie per un consiglio comunale straordinario, urgente ed aperto a tutti. A convocarlo, per le ore 18, chiedendo di "portare solidarietà ai confratelli di Linosa", è stato il presidente dell'Assise Gerardo Errera.

All'ordine del giorno un unico argomento: l'emergenza trasporti veloci. Ossia la mancanza dell'aliscafo per collegare Lampedusa e Linosa. "Nessun collegamento è stato effettivamente ripristinato - spiega Cristina Errera, la studentessa universitaria che ha lanciato in rete la protesta sotto l'hashtag: "#vogliamolaliscafo" - . L'unica risposta che abbiamo fino ad ora avuto è una intimazione della Regione alla Compagnia delle isole per effettuare i collegamenti, ma solo per Linosa-Lampedusa, escludendo Porto Empedocle. Si tratta, però, di una situazione temporanea che prende spunto dall'esigenza di sopperire all'emergenza. Si è instaurato - prosegue Cristina Errera - una sorta di carteggio tra Regione e Compagnia delle isole, un braccio di ferro che però al momento vede perdenti solo noi isolani. Il sindaco Giusi Nicolini è attualmente a Linosa e sta manifestando con noi"

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook