LA POLEMICA

Licata, pulizie delle spiagge: scontro tra Comune e Provincia

di

LICATA. Le spiagge, anche se la stagione estiva è iniziata ormai da oltre un mese, sono ancora sporche. Perciò il Comune ha deciso di diffidare l’ex Provincia regionale di Agrigento ad intervenire. Come è noto, infatti, la pulizia degli arenili, in quanto territorio demaniale, spetta alle province.
Ieri mattina il sindaco Angelo Cambiano ha indirizzato una nota all’ente in questione con la quale, nel fare presente che tutte le spiagge libere licatesi sono sporche perché piene dei rifiuti che si sono accumulati durante l’inverno, sollecita interventi urgenti.

«Ho parlato al telefono – ha annunciato Angelo Cambiano – con l’ingegnere Barone dell’ex Provincia regionale di Agrigento, per fare presente la situazione di degrado presente sulle nostre spiagge. Proprio in questi giorni abbiamo eseguito dei sopralluoghi sugli arenili, riscontrando la presenza dei rifiuti che il mare ha depositato nel corso dell’inverno. Occorre un intervento di pulizia straordinaria, tale da consentire ai tantissimi bagnanti che scelgono il nostro litorale, di poter godere a pieno della bellezze delle nostre spiagge, senza doversi preoccupare del posto in cui mettono i piedi, a causa dei rifiuti. Mi è stato assicurato che perlomeno l’intervento una tantum verrà eseguito in tempi brevi».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X