CARABINIERI

Furti di rame alla stazione di Licata, due arresti

LICATA. Rubano 1.200 metri di cavi elettrici della linea ferroviaria Canicattì-Gela e li incendiano per liberarli dalla guaina di plastica. I carabinieri hanno arrestato due persone per furto aggravato, danneggiamento e combustione illecita di rifiuti. Si tratta di Gabriele Calderaro, operaio di 33 anni, e Luciano Vecchio, macellaio di 39 anni, entrambi di Licata.

Ormai la sparizione dell'oro rosso è diventato davvero una piaga in tutta l'Isola. Una raffica di furti di cavi elettrici ha mandato in tilt una serie di gallerie sulla Palermo-Catania e altre sulla Siracusa-Catania. Ma, avvertono dall'Anas, i danni sono ingenti e non è possibile dire quando tornerà la luce nelle gallerie rimaste al buio. L'autostrada A19 che dovrebbe collegare Palermo e Catania oltre ad essere sempre più «interrotta» a causa di cedimenti strutturali, diventa più pericolosa pure perché, come confermato dagli esperti, entrando in una galleria al buio, ma anche all'uscita dai tunnel, per alcuni attimi può restare accecati. E con la stagione estiva aumentano quanti percorrono le autostrade e sono in pericolo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X