DEDALO AMBIENTE

Rifiuti, per sette comuni dell'Agrigentino è il tempo delle scelte

di

LICATA. Due vertici per decidere il futuro della raccolta dei rifiuti in sette Comuni dell’agrigentino.  Il 30 giugno scade la gestione commissariale della Dedalo Ambiente e, salvo proroghe che non sono state ancora annunciate, Licata, Canicattì, Palma di Montechiaro, Naro, Camastra, Ravanusa e Campobello di Licata dovranno stabilire in che modo effettuare il servizio.

In questo momento è l’Ato Ag3 a garantire raccolta e smaltimento dei rifiuti nelle sette città della provincia, ma dal primo di luglio dovrebbe cambiare tutto.  Proprio tenendo in considerazione quella data Rosario Miceli, commissario liquidatore della Dedalo Ambiente, ha convocato per le 9.30 di oggi presso la zona Asi di Ravanusa, dove c’è il polo tecnologico dell’autorità territoriale d’ambito, la conferenza dei sindaci dei sette centri. Il 2 luglio, nella stessa sede, invece si riunirà l’assemblea dei soci.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook