I DATI

Porto Empedocle, scalo marittimo in crisi

di
A tenere segno positivo sono soltanto gli approdi delle navi da crociera e il numero dei passeggeri-turisti temporaneamente sbarcati per visitare la Valle dei Templi

PORTO EMPEDOCLE. Navi da crociera in arrivo e passeggeri in transito proprio grazie alle navi da crociera. Il porto empedoclino vive una crisi senza precedenti. A tenere segno positivo sono, infatti, soltanto gli approdi delle navi da crociera e il numero dei passeggeri-turisti temporaneamente sbarcati per visitare la valle dei Templi e conoscere i luoghi del commissario Montalbano. Di mercantili se ne vedono invece sempre meno, così come - secondo i dati della Capitaneria di porto, che è coordinata dal comandante Massimo Di Marco, - si sono assottigliate le tonnellate di merci sbarcate ed imbarcate. Perfino il numero dei passeggeri in partenza o in arrivo con il traghetto di linea per Linosa e Lampedusa è in tracollo.

Dall'inizio dell'anno sono stati 25 i mercantili approdati a Porto Empedocle. Appena 119, invece, quelli giunti nel corso del 2014, facendo registrare un meno 59 per cento rispetto al 2013 quando ne giunsero 166 e un meno 57 per cento rispetto al 2012 quando ne approdarono 158. Netto, forse anche quasi drammatico, il calo delle merci imbarcate da Porto Empedocle verso altre destinazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook