AGRIGENTO

Sonnifero ai bambini, giallo sul flacone sbagliato: indagine interna all’ospedale

di

AGRIGENTO. Quel flacone di sedativo non doveva stare al reparto di Pediatria. E me no che mai avrebbe dovuto essere a portata di mano. Avrebbe dovuto, invece, essere custodito in un armadietto chiuso a chiave. Sarebbe su questi passaggi - che al momento rappresentano una sorta di «giallo» - che si starebbe concentrando l'inchiesta interna aperta immediatamente dall'azienda ospedaliera «San Giovanni di Dio» di Agrigento. Un'inchiesta che per come aveva già detto mercoledì, poche ore dopo il risveglio di tutti i bambini, il direttore sanitario dell'ospedale Antonello Seminerio è indirizzata a «capire cosa non ha funzionato nella procedura di uso del farmaco».

Cosa, dunque, non ha funzionato? Cosa ci faceva quel sedativo a portata di mano? Dirigenti sanitari e genitori dei bambini ricoverati, ieri, si ponevano lo stesso, identico, interrogativo. E spetterà all'inchiesta dell'ospedale di contrada Consolida fare chiarezza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X