TRIBUNALE

Sciacca, chiesti 15 anni per un ex sacerdote accusato di pedofilia

Secondo l’accusa Davide Mordino avrebbe compiuto atti sessuali con alcuni minorenni: tre dei quali sono parte civile

SCIACCA. Quindici anni di reclusione e 100 mila euro di multa. Questa la richiesta avanzata dal pubblico ministero, Alessia Sinatra, nei confronti di Davide Mordino, di 44 anni, ex parroco della Basilica di San Calogero, accusato di avere compiuto atti sessuali con minorenni, ragazzi dai 14 ai 18 anni, durante la sua permanenza in città. Il sostituto della Dda di Palermo (il reato contestato è di competenza distrettuale) ha parlato per oltre cinque ore nel processo, a porte chiuse, che si svolge dinanzi ai giudici del Tribunale di Sciacca.

Mordino ha lasciato la Basilica di San Calogero pochi giorni prima del Natale 2009 ed arrestato a luglio del 2012. Successivamente è stato posto ai domiciliari. Con quattro minori all'epoca dei fatti, secondo l'accusa, avrebbe compiuto atti sessuali, con altri due avrebbe tentato, ma non ci sarebbe riuscito per il diniego degli stessi. Tra le accuse mosse a Mordino anche quella di avere indotto minori a posare nudi per delle foto che lui stesso avrebbe realizzato. Secondo l'accusa Mordino avrebbe avvicinato i ragazzi con la scusa di fargli fare un test sulla sensibilità corporea ed a questo sarebbero seguiti gli atti sessuali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook