COMUNE

Raccolta dei rifiuti a Sciacca, scatta la spending review

di

SCIACCA. Risparmiare almeno 400 mila di euro sul servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, di pulizia della città e delle spiagge. Far confluire tutto in un unico appalto. E' uno degli obiettivi che la giunta municipale cercherà di raggiungere attraverso l'Ambito di raccolta ottimale che coincide con il territorio comunale e con l'affidamento a una ditta, attraverso l'appalto, del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. La prossima settimana è in programma un'assemblea cittadina durante la quale l'amministrazione esporrà questa linea, si confronterà con la città.

Attualmente il Comune spende 5 milioni e mezzo di euro all'anno soltanto per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e appalta altri servizio per un costo complessivo di ulteriori 500 mila euro. "La giunta già da tempo ha approvato una delibera sull'Aro coincidente con il territorio di Sciacca - afferma Cognata - mentre la Srr gestirà gli impianti". Nel servizio dell'Aro saranno inglobati la pulizia delle spiagge, la scerbatura, la pulizia delle cunette. Per questi lavori il Comune si è affidato a ditte esterne per un costo annuo di circa mezzo milione di euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook