COMUNE

Polemiche ad Agrigento dopo le elezioni

di
Nel mirino dei cittadini alcune frasi pronunciate dal consigliere Vaccarello che replica: «Mi spiace si voglia fare speculazione su delle mie frasi»

AGRIGENTO. All'indomani dall'insediamento del sindaco Lillo Firetto, scatta la resa dei conti tra vincitori e vinti. L'argomento più attuale è la riconferma di gran parte di quei consiglieri che si erano dimessi dopo lo scandalo "Gettonopoli" e che rientreranno nell'Aula Sollano.  Un tema che fa scatenare l'ironia della rete e che mette in ridicolo l'istituzione consiliare, dopo il giro del mondo che hanno fatto le immagini dei consiglieri che scappavano per non farsi intervistare dai media nazionale perché "accusati" di essersi riuniti per 1.133 volte in altrettante commissioni consiliari.

E proprio uno dei principali bersagli della rete, il consigliere riconfermato Angelo Vaccarello interviene in merito a delle considerazioni esternalizzate e dice "Mi dispiace che si voglia fare speculazione su delle mie frasi dette in maniera sincera, dopo una campagna elettorale difficile, estenuante, piena di pressioni e di ingiuste accuse alla mia persona, quelle frasi dette in maniera spontanea ma che sicuramente non volevano significare quanto viene discusso sui social, voglio scusarmi nei confronti di chi si sia giustamente offeso ma soprattutto con chi è in forte difficoltà, ed io ho tanti amici che si trovano in tale situazione, chi mi conosce sa che il significato di quelle frasi è ben altro, spero che le persone dei social possa comprendere le mie reali considerazioni e accettare le mie scuse".

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X