ELEZIONI

Amministrative ad Agrigento, Ncd primo partito

di
Il partito che ha fatto “bottino” pieno è quello del ministro Angelino Alfano: avrà 5 consiglieri comunali. Il debutto del Movimento Cinque Stelle

AGRIGENTO. Hanno vinto i partiti. Con l’affermazione di Lillo Firetto, che diventa sindaco al primo tentativo, senza passare dal ballottaggio, con il 59,01 per cento di voti, la geografia del Consiglio comunale è stata disegnata ad immagine e somiglianza dei partiti. La novità è l’ingresso nell’Aula Sollano, per la prima volta nella storia, del movimento Cinque stelle che avrà due consiglieri. Il partito che ha fatto “bottino” pieno in città è stato il Nuovo centrodestra di Angelino Alfano che avrà 5 Consiglieri comunali.

Il Pd conferma il suo “peso” nell’assemblea cittadina riconfermando i tre scranni. Poi c’è il Pdr di Michele Cimino, che pur perdendo con il suo candidato sindaco, Silvio Alessi, porta in Consiglio tre suoi rappresentanti. Anche se camuffati da lista civica ci sono altri partiti nell’assemblea cittadina: Uniti per la città (espressione del deputato regionale Roberto Di Mauro) e Forza Silvio, più notoriamente Forza Italia che con il deputato regionale Riccardo Gallo e l’ex parlamentare europeo Salvatore Iacolino, riescono a far eleggere 4 Consiglieri (tra cui la figlia di Iacolino, una delle più votate), ma perde con il sindaco collegato, Alessi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook