CARABINIERI E POLIZIA

«Pesca di frodo» a Palma di Montechiaro, 12 denunce

di
Carabinieri e polizia hanno sorpreso un nutrito numero di palermitani intenti a recuperare ricci

PALMA DI MONTECHIARO. È stato il sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, scrivendolo sul suo profilo Facebook, ad annunciare che nella tarda serata di sabato a Marina di Palma ben 12 pescatori di frodo palermitani sono stati denunciati a piede libero perchè sorpresi a pescare una gran quantità di ricci nel tratto di mare antistante la frazione balneare.

”Con una operazione che si è conclusa oltre la mezzanotte, a seguito della segnalazione di nostri concittadini, abbiamo chiesto l'intervento della polizia di stato e dei carabinieri e sono stati fermati e denunciati - ha scritto il primo cittadino di Palma di Montechiaro - 12 "pescatori di frodo" palermitani, nella zona Falcone e Punta Crocille. Pescatori che, come ogni anno, sono arrivati qui per prosciugare il nostro mare dai ricci. L'operazione è andata splendidamente a buon fine gli è stato sequestrato tutto il materiale, attrezzature e il prodotto”.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook