POLIZIA MUNICIPALE

Locali notturni e decibel elevati, scattano le prime sanzioni ad Agrigento

di

AGRIGENTO. La "guerra" ai decibel di troppo e al mancato rispetto degli orari di chiusura, per far sì che i locali serali siano compatibili con le esigenze di vivibilità urbana, è iniziata. Ed ha già prodotto la prima "vittima". La polizia municipale di Agrigento, coordinata dal comandante Cosimo Antonica, ha sanzionato un noto locale della città. Dopo appostamenti fino a tarda ora ed indagini, i vigili urbani hanno accertato che il titolare dell'esercizio non avrebbe osservato il limite massimo di chiusura che è fissato all'una.

Secondo gli accertamenti della polizia municipale, consistiti anche nel controllo fonometrico, il locale sarebbe stato aperto ancora alle due della notte. I rilievi fonometrici, eseguiti assieme ai tecnici dell'Arpa, hanno, inoltre, permesso di accertare che "il rumore prodotto dagli avventori del locale, che si accalcano nell'esercizio e nella vicina via, immessa in ambiente abitativo, non è accettabile per il superamento del limite notturno". I controlli, massicci e capillari visto che riguardano tanto il centro storico quanto San Leone, sono indirizzati a verificare il possesso delle autorizzazioni amministrative dei locali di intrattenimento, stabilimenti e chioschi, ma sono finalizzati anche a far rispettare gli orari di chiusura.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X