ORDINANZA COMUNALE

Elezioni Agrigento, iniziata l’invasione di muri e strade

di
Il commissario Giammanco firma un’ordinanza che prevede multe e pene severe a chi viola la legge

AGRIGENTO. Mancano circa tre settimane al primo turno delle elezioni amministrative e la città è già invasa da manifesti delle centinaia di candidati al Consiglio comunale e dei sette candidati sindaco. Alcuni spazi sono autorizzati, altri no ma questa è una consuetudine come consuetudine è l’incivile distribuzione di «santini», quei piccoli fac -simile che contribuiscono a sporcare ulteriormente la città, facendo passare la voglia di votare proprio le facce che sui quei «santini» sono raffigurate.

Per cercare di arginare la distribuzione e l’affissione abusiva di manifesti propagandistici, il commissario comunale Giammanco, ha firmato un’ordinanza con cui vengono ripartiti gli spazi per la propaganda elettorale ricordando l’esistenza di precise sanzioni sia penali che amministrative, che si spera vengano applicate, a carico di coloro che violano le disposizioni che disciplinano la propaganda elettorale. E in alcuni casi, figura anche l’arresto.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook