REALMONTE

Scala dei Turchi, l’abuso verrà demolito

di
Il progetto è finanziato con un contributo di 20.000 euro messo a disposizione dal Fai e Intesa Sanpaolo nell’ambito degli sviluppi de «I Luoghi del Cuore»

REALMONTE. Dopo aver riportato al suo antico splendore la Kolymbetra divenuto oggi uno dei luoghi più apprezzati dai turisti in visita nella valle dei templi, il Fai è di nuovo all'opera nell'Agrigentino per la riqualificazione e valorizzazione di una porzione dell’area della Scala dei Turchi dove prosegue l'opera di demolizione di ville, villette e fabbricati abusivi con maggiore attenzione verso l'ambiente e il territorio.

L’intervento di riqualificazione e valorizzazione della suggestiva scogliera di marna candidata a diventare patrimonio Unesco prevede per prima cosa la demolizione del fabbricato abusivo di cemento armato che si trova proprio sul costone con un forte impatto visivo. Il Comune di Realmonte, dopo una convenzione con il Fai, sta già predisponendo la gara d’appalto per individuare la ditta che eseguirà i lavori e interverrà poi nella bonifica dell’area, che ha acquisito, realizzando un belvedere con una staccionata in legno e panchine in legno e pietra.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook