CALCIO

Feola non si nasconde: «Spero di rimanere all’Akragas»

di
Il tecnico: «Voglio restare in questa città alla quale sono molto legato. I tifosi mi fermano per strada e me lo chiedono, per me è un riconoscimento speciale»

AGRIGENTO. "Se resto all'Akragas? Io spero di si ma è presto per dirlo. Mi piacerebbe vestire ancora la maglia dell'Akragas e restare in questa città alla quale sono molto legato. I tifosi mi fermano per strada e me lo chiedono, per me è un riconoscimento speciale". L'attaccante Nicola Arena, uno dei giocatori più amati della tifoseria agrigentina ma reduce da una stagione abbastanza opaca, chiude il campionato mettendo a segno la rete che è valsa il pareggio sul campo del Rende.

Arena, "il genio", come i tifosi lo hanno soprannominato tre anni fa, non nasconde l'amarezza per una stagione sottotono ma al tempo stesso non fa drammi. "Dal punto di vista personale non posso essere soddisfatto perché non è stata una grande stagione. Sono, però, felice perché anche io ho dato il mio contributo a riportare l'Akragas nel calcio che conta". Arena sottolinea di avere sempre accettato la panchina "senza mai dire una parola e con grande rispetto di tutto il gruppo".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X