SERIE D

L’Akragas «sfila» tra gli applausi e chiude con un pari

di
Le due migliori formazioni del girone ormai certe del proprio destino, i calabresi sperano di raggiungere i biancazzurri alla fine dei playoff

AGRIGENTO. Un pareggio e tante strette di mano con un botta e risposta nel giro di pochi minuti sui titoli di coda. Giusto così. Ma la parte più bella dell'ultimo atto del Girone I della serie D è tutta raccolta prima del fischio d'inizio. Calciatori, tecnici e dirigenti del Rende accolgono la formazione dell'Akragas all'ingresso in campo disposti su due file, a rendere omaggio per la promozione in Lega Pro. Applausi. La vice capolista dà merito alla cavalcata dei siciliani che si presentano al Lorenzon con una serie utile di 29 partite senza sconfitte: l'unico ko alla terza giornata in casa della Leonfortese.

Uno score da urlo a fine stagione: 21 vittorie, 11 pareggi e quella sola battuta d'arresto a inizio della lunga cavalcata. Anche la squadra di Trocini si presenta all'appuntamento con un cammino niente male: è in serie utile da 11 gare (7 vittorie e 4 pareggi) e nelle ultime 26 partite soltanto 2 sconfitte. Un pareggio che va ad impreziosire anche lo score dei calabresi. Insomma, le migliori del girone. Ma gli stimoli sono quello che sono, ultimo atto per Tiscione e compagni mentre il Rende il 24 maggio è atteso dalla finale play off del girone. Per cui a giochi già fatti, grande rispetto e classica partita di fine stagione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook