IL CASO

Agrigento, il viadotto "Morandi" verso la riapertura

di

AGRIGENTO. Carotaggi, prove di stabilità e di resistenza hanno dato esito positivo. Un mese e dieci giorni dopo la chiusura del viadotto Akragas I, meglio conosciuto come "Morandi" - che collega Agrigento con Porto Empedocle - il cavalcavia si avvia verso la riapertura. Una riapertura parziale, almeno. Con possibilità di transitare su una sola corsia. Ieri mattina, gli operai dell'Anas erano al lavoro: avevano già delimitato con apposita segnaletica orizzontale la corsia da "restituire" alla circolazione stradale.
L'ordinanza di riapertura non risultava però firmata. Ma, si diceva, fosse soltanto una questione di ore. Dall'Anas confermavano, aggiungendo che "la riapertura dovrebbe avvenire in settimana".

Una campata del viadotto, a quanto pare, non è a rischio. A confermarlo sono stati i rilievi tecnici - carotaggi, prove di stabilità e di resistenza appunto - effettuati dall'Anas. E proprio per questo motivo, cercando di limitare i disagi alla circolazione stradale - visto che il viadotto "Morandi" è un cavalcavia strategico - ci si avvia verso la riapertura di una sola corsia. Per il resto, invece, sembra sia ipotizzabile che saranno necessari i lavori di messa in sicurezza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X