Sciacca, niente Terme ai privati: la protesta a Palermo - Video

PALERMO. Si complica ancora di più il futuro delle Terme e sembra quasi impossibile salvare la stagione 2015. La Regione non ha autorizzato il liquidatore, Carlo Turriciano, a pubblicare il bando per la gestione del Grand Hotel e delle piscine. Vuole che prima venga accertata "la disponibilità del Comune di Sciacca ad assumere la temporanea gestione dell'intero complesso termale". Così ha scritto Turriciano in una lettera al sindaco, Fabrizio Di Paola.

Il liquidatore ha ricevuto precise direttive in tal senso dal Presidente della Regione, Rosario Crocetta, e cioè che "in via principale si ritiene preferibile l'affidamento temporaneo di tutti i siti in argomento, ivi compreso lo stabilimento termale, ad un soggetto pubblico. E' opportuno procedere ancor prima di verificare la fattibilità all'Asp del citato stabilimento, ad accertare preventivamente la disponibilità del Comune di Sciacca ad assumere la temporanea gestione dell'intero complesso". Difficile, ormai, garantire l'apertura degli stabilimenti e dell'albergo anche se il sindaco Di Paola afferma: "Noi possiamo farci avanti, ma solo se la Regione ci autorizza ad affidarlo in gestione a privati. Altrimenti, ci trasferisca la proprietà".

E, intanto, si è svolta oggi una protesta a Palermo, davanti a Palazzo d'Orleans, alla quale ha partecipato anche il sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola.

Interviste a:

sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola

un lavoratore Antonino Marotta

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook