EMERGENZA IN VISTA

Rifiuti, discarica chiusa per Licata e Ravanusa

di
La Regione ha deciso che da domani i due Comuni dovranno conferire a Catania

LICATA. Guai in vista per due Comuni della Dedalo Ambiente, l’Autorità territoriale d’ambito che si occupa del ciclo integrato dei rifiuti in sette centri dell’agrigentino. Considerata la grave situazione delle discariche isolane, la Regione Siciliana ha stabilito che dal 5 maggio (domani ndr) Licata e Ravanusa non potranno più conferire la spazzatura nella discarica di Siculiana, come hanno fatto finora, ma dovranno addirittura raggiungere quella di Catania.

Un problema non da poco, considerato che Licata dista da Catania ben 130 chilometri e la distanza è simile anche per quel che riguarda Ravanusa, con i costi per il conferimento in discarica destinati a lievitare e, sicuramente, non alla portata dei due Comuni che, al pari di tutti gli altri enti locali, non hanno certo infinite risorse economiche a disposizione. Ma i problemi, come ha sottolineato ieri Rosario Miceli, rappresentante legale e commissario liquidatore della Dedalo Ambiente, sono anche altri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook