AGRIGENTO

Valle dei templi, tagli ai servizi: i dipendenti incrociano le braccia

di
Alla protesta contro la sforbiciata prevista in Finanziaria ha aderito il 90% del personale, tra custodi e amministrativi. Disagi per i turisti: attese all’ingresso di due ore

AGRIGENTO. Dodici autobus turistici in fila per lasciare i visitatori all'ingresso della Valle dei templi. E lì sono rimasti per oltre due ore. Lo sciopero del personale dell'Ente Parco, custodi e amministrativi, proclamato per protestare contro i tagli previsti dalla Finanziaria al voto del governo regionale, ha paralizzato per buona parte della mattinata la Valle dei templi.

Traffico in tilt, turisti sbigottiti, autisti inferociti. Il tutto mentre foto e filmati dell'incresciosa situazione facevano in pochi minuti il giro del mondo sul web e rappresentavano una delle città che si è recentemente candidata a «capitale della cultura». A sedare gli animi ci hanno pensato i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile che hanno aiutato i turisti a meglio comprendere la situazione. «Siamo stati avvertiti solo martedì pomeriggio dello sciopero del personale - ha spiegato ieri il direttore dell'Ente Parco Giuseppe Parello - ed abbiamo avuto qualche difficoltà a trovare soluzioni tampone perchè fino all'ultimo non sapevamo quale sarebbe stata l'adesione allo sciopero sindacale. Altre volte l'adesione è stata piuttosto limitata e i disagi sono stati molto limitati».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook