VERSO LE ELEZIONI

Amministrative Agrigento, il Pdr di Cimino presenta la lista

di
Saranno i big politici dei partiti di destra, l’onorevole Giorgia Meloni ed il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ad aprire la campagna elettorale

AGRIGENTO. Saranno i big politici dei partiti di destra, l’onorevole Giorgia Meloni ed il leader nazionale della Lega nord, Matteo Salvini ad aprire la campagna elettorale per le amministrative di fine maggio. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale, che ad Agrigento sostiene la candidatura a sindaco di Andrea Cirino, sarà nel capoluogo, domenica 3 maggio. L’appuntame<HS10>nto è fissato per le 16 al piazzale Aster di San Leone. L’onorevole Meloni incontrerà i sostenitori di Andrea Cirino ed i rappresentanti di FdI: Giuseppe Ciulla e Lillo Pisano. Intanto, domenica 12 maggio potrebbe arrivare ad Agrigento anche Matteo Salvini. La data non è stata confermata ma il candidato sindaco della lista “Noi con Salvini”, Marco Marcolin, sta lavorando per definire i dettagli della visita ad Agrigento del leader nazionale della Lega. Già sui social si è scatenata l’ironia di alcuni elettori che hanno annunciato manifestazioni di protesta, anche plateali, nei confronti di Salvini. La Digos è al lavoro per individuare alcuni facinorosi che su facebook hanno scritto che accoglieranno Salvini con delle uova, pronti a tirarglieli addosso.

Il Pdr presenta le liste. Il termine per la presentazione delle liste per il rinnovo del Consiglio comunale, collegate ai vari candidati sindaco, scade mercoledì 6 maggio alle 12. Dopo aver formalizzato la presentazione della documentazione, giovedi 7 maggio, alla presenza del segretario regionale del Pdr, l’on. Michele Cimino e del candidato sindaco, Silvio Alessi, il Patto dei Democratici per le Riforme, presenterà presso il Circolo Empedocleo di via Atenea, la lista dei propri candidati al Consiglio comunale per Alessi sindaco. Tra i candidati saranno presenti: Paola Antinoro, Gianluca Archeoli, Salvatore Borsellino, Elisa Carlisi e Sergio Catania. Al riguardo in serata il coordinamento elettrorale di Firetto sottolinea che «il dato diffuso appare improprio e tendenzioso. Aldilà di dichiarazioni di stampa non abbiamo mai avuto diretta contezza di una lista “Ama la tua città” e di eventuali nomi che la componessero».

Arnone chiede chiarezza sulla sponsorizzazione Enel. «L’Akragas vince un campionato dopo trent’anni, e lo vince grazie ai soldi dell’Enel, soldi dell’Enel portati ad Agrigento da Angelino Alfano». Lo scrive in una nota il candidato sindaco Giuseppe Arnone. «Ma perché l’Enel sente la “necessità» di regalare alla squadra di calcio agrigentina alcune centinaia di migliaia di euro, per pagare stipendi ai giocatori? Si chiede il candidato sindaco. «La risposta è facile: l’Enel vorrebbe addolcire, la pillola amarissima e velenosa del rigassificatore. Sarebbe bene che Alessi dicesse qual è la quota di denaro personale che ha investito nell’Akragas. Con i soldi dell’Enel tutti saremmo bravi a gestire squadre di calcio».
Firetto si dimette e perde la lista Ama la tua città. Si è dimesso ieri mattina dalla carica di sindaco di Porto Empedocle per potersi candidare alla guida del Comune di Agrigento. Lillo Firetto, nell’ultimo giorno utile per sanare eventuali casi di ineleggibilità, ha quindi protocollato la lettera di dimissioni. La Regione adesso invierà un commissario ad acta che avrà poteri di sindaco e giunta. Resta in carica il Consiglio comunale fino alla prima tornata elettorale utile. Praticamente per un altro anno almeno. Intanto il candidato sindaco Firetto perde il sostegno della lista civica “Ama la tua città” ma non quella del senatore Giuseppe Ruvolo.

La lista Ama la tua città sceglie Silvio Alessi e molla Firetto. “Le nostre strade si sono divise – dice il segretario nazionale del movimento Ama la tua città, il palmese Rosario Bellanti. Con Firetto non siamo riusciti a trovare un accordo. Il percorso ci porta a scegliere Silvio Alessi”. Il senatore Ruvolo invece conferma l’appoggio personale a Lillo Firetto.

Marcolin interroga Delrio. «Per risolvere in breve tempo e in maniera concreta l’emergenza idrogeologica della Sicilia e le carenze infrastrutturali dell’area adiacente Agrigento ho presentato un’interrogazione urgente al ministro delle Infrastrutture per sapere quali azioni urgenti Graziano Delrio intenda adottare per affrontare l'emergenza idrogeologica e infrastrutturale della Sicilia, con l'obiettivo di individuare misure puntuali che garantiscano l’incolumità dei cittadini e il monitoraggio e la prevenzione delle strutture viarie e di comunicazione, con particolare riferimento all’attuale isolamento della città turistica di Agrigento". Lo scrive in una nota il candidato sindaco di Noi con Salvini di Agrigento, Marco Marcolin. “La chiusura delle due arterie indispensabili per il collegamento della città, il viadotto Morandi e la circonvallazione della via Aviere Volpe, è una vergogna inaccettabile per una città importante come Agrigento. Anche l’ultimo crollo del viadotto Himera per la frana sulla A19 che ha diviso in due la Sicilia ha comportato gravi ripercussioni per il territorio di Agrigento e gravi contraccolpi per l’agricoltura dell’isola. È una situazione insostenibile che il governo, con in collaborazione con le istituzioni locali, devono risolvere al più presto».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X