COMUNE

Randagismo, a Canicattì un progetto per il rifugio sanitario

di

CANICATTI'. È stato presentato al Suap regionale il progetto relativo alla trasformazione del centro di stazionamento temporaneo per randagi in rifugio sanitario. Ad elaborare il piano di conversione è stato l'assessore comunale Vincenzo Guarneri che da tempo segue da vicino, cercando di mettere in campo le azioni previste dalla legge per tamponarla, la problematica del randagismo. L'area nella quale dovrebbe sorgere il rifugio sanitario è la stessa in cui attualmente l'amministrazione comunale ha realizzato il centro di stazionamento temporaneo e cioè in contrada Calandra.

Il progetto, una volta ottenuto l'ok da parte della Regione, prevede l'utilizzazione di un'area estesa oltre 200 metri quadri all'interno della quale troveranno spazio un gran numero di gabbie per lo stazionamento dei cani randagi catturati in città ed in attesa di essere sottoposti ai trattamenti di sterilizzazione ed alla microchippatura, una sala operatoria per la realizzazione di eventuali interventi sanitari nei confronti degli animali, uno spazio molto esteso dedicato allo sgambamento nel quale i cani saranno liberi di muoversi e diversi locali da dove verrà coordinato tutto l'aspetto gestionale del rifugio sanitario.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X