IL CASO

Immigrazione, il cardinale Montenegro: "Europa non ha avuto coraggio"

AGRIGENTO. A prevalere è stata l'Europa degli  interessi particolari: è questo il senso della dichiarazione a  Radio InBlu del cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di  Agrigento, e presidente della commissione Cei per le migrazioni  e della Fondazione Migrantes, interpellato sul vertice europeo  per l'emergenza sbarchi.      «L'Europa ha dimostrato che ci si può sedere attorno ad un  tavolo per affrontare un problema che riguarda tutti - dice il  porporato - però non ha avuto il coraggio di andare fino in  fondo».

Il cardinale sottolinea: «si vogliono rimandare indietro  persone che stanno cercando un modo diverso di vivere solo per  difendere gli interessi particolari».   Quanto alla soluzione di distruggere i barconi utilizzati  dagli scafisti, il presidente della Fondazione Migrantes esprime  forti perplessità: «se domani vado a bucare determinate barche e  poi scopro che ho colpito pescatori innocenti, come farò a dire  che mi scuso per aver sbagliato? Non riesco a comprendere come  possa essere messa in pratica una simile soluzione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook