IL CASO

Canicattì, sgombero degli abusivi: ricorso contro il commissario

di

CANICATTI'. Non si preannuncia un compito semplice quello che dovrà affrontare il commissario ad acta Salvatore La Mendola, chiamato dalla Regione a provvedere in tempi rapidi ad effettuare le operazioni di sgombero di alcuni alloggi popolari di proprietà dello Iacp di Agrigento occupati abusivamente. Infatti, contro il decreto firmato dal presidente della Regione Rosario Crocetta e fatto recapitare presso il Comune la settimana scorsa si preannuncia la costituzione di un duplice fronte che darà battaglia, per ragioni e per motivazioni diverse. La nomina del commissario ad acta, infatti, verrà impugnata sia dal sindaco della città Vincenzo Corbo che dalle cinque famiglie destinatarie dell’ordinanza di sgombero degli alloggi che si trovano in contrada Reda. La decisione del primo cittadino scaturisce, come spiegato ieri nel corso di una conferenza stampa organizzata al Comune, dal fatto che l’amministrazione comunale non avrebbe alcuna competenza ad effettuare gli sgomberi degli alloggi occupati abusivamente in contrada Reda in quanto di proprietà dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Agrigento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X