KERMESSE

«Archi di Pasqua» a San Biagio Platani, il successo della tradizione

di
Le monumentali sculture artigianali per un mese fanno grande sfoggio di sé rinnovando una festa che affonda le radici nel Settecento

SAN BIAGIO PLATANI. Stanno come sempre ottenendo un grande successo di visite gli "Archi di pane", le monumentali sculture che ogni anno, dalla domenica di Pasqua e per un mese circa, fanno grande sfoggio di sé rinnovando una tradizione che affonda le radici nel settecento e che è unica nel Paese. Quest'anno assieme ai rosoni, ai mosaici di cereali e agli archi di pane con facciate che superano anche i dieci metri realizzati da "Madunnara" e "Signurara", sono state svelate al pubblico anche delle opere di arte contemporanea cui si affiancano tanti eventi collaterali e un percorso del gusto dedicato alla produzione enogastronomica locale.

Quindi tradizione, religione, arte per un tema ispirato all' "Expo 2015" e perciò legato al cibo. Tra gli eventi collaterali, già dallo scorso 12 aprile si è svolta una delle performance del primo "Festival Sikaniart" che prevede spettacoli e concerti. Il prossimo atteso evento vedrà Lello Analfino con il suo trio in concerto. Il cantante salirà sul palco di San Biagio Platani oggi, 19 aprile, a partire dalle 19, mentre i Qbeta saranno di scena il 26 aprile. Ogni fine settimana inoltre, fino al 3 maggio, sarà attivo il percorso del gusto con "Saperi&sapori".

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X