PROGETTO SCOLASTICO

Burgio, al via le multe "morali" dei baby vigili

di
Gli studenti delle prime classi del Comprensivo «Roncalli» in azione per invogliare gli automobilisti a rispettare le regole del Codice della strada

BURGIO. Vigili-baby in azione tra Burgio, Lucca sicula, Villafranca sicula e Caltabellotta, paesi dell’agrigentino che ospitano classi dipendenti dall’Istituto Comprensivo ”Roncalli” di Burgio, diretto da Vito Ferrantelli, che è anche il sindaco del centro montano. Da qualche giorno, con l’attivazione a Lucca sicula del progetto scolastico che stanno portando avanti, i ragazzi che frequentano in particolare le prime classi della scuola media, sono in giro per le strade, accompagnati da un vigile ”senior”, per cercare di sanzionare quanti soprattutto violano le norme della strada o commettono altre infrazioni del vivere quotidiano, come gettare la spazzatura fuori dagli orari e dagli spazi consentiti. I vigili-baby, però, non staccano le solite contavvenzioni, che richiedono il pagamento di una sanzione in denaro. Sul parabrezza degli automobilisti che non rispettano il codice, che sostano magari dove non dovrebbero, o lasciano la macchina in modo da intralciare il transito degli altri veicoli, piazzano una ”multa morale”: si tratta di una nota nella quale i vigili-baby stigmatizzano il comportamento dell’automobilista e lo invitano a rispettare le regole previste dal codice della strada o da altre norme. La ”sanzione” in questo caso per il trasgressore è di tipo ”morale”: chi vede la ”multa” staccata dal vigile-baby ovviamente non si farà una bella impressione del trasgressore.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook