SERVIZIO IDRICO

Morosi, scontro fra Comune di Agrigento e Girgenti Acque

di ,
Botta a risposta tra l’amministrazione comunale belicina e l’ente che si occupa della gestione. Una nota dell’Ato spiega quali sono le regole in vigore

AGRIGENTO. La Girgenti acque distacca gli utenti  morosi, il sindaco di Montevago emette un’ordinanza in cui vieta al gestore idrico di proseguire in quest’azione, ma è l’Ato idrico ad intervenire, sottolineando la piena legittimità dell’intervento del gestore. L’ordinanza di “divieto di distacco dei contatori idrici e della sospensione dell’erogazione acqua potabile” è del 10 aprile scorso a firma del sindaco Calogero Impastato.

Fa seguito alla clamorosa diffida dei primi di marzo, nella quale Impastato intimò alla Girgenti Acque la riconsegna delle reti idriche e fognarie, entro i successivi 60 giorni.  È fatto divieto alla società Girgenti Acque, fino a che non sarà consegnata la rete come richiesto, nella qualità di gestore del Servizio Idrico Integrato, di procedere, fino a nuova disposizione, al distacco dei contatori idrici e dalla sospensione di acqua potabile su tutto il territorio di questo Comune ai nuclei familiari, ivi insediati, assicurando comunque, in ogni caso, ad ogni individuo l’uso di almeno litri 50 pro-capite giornalieri».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook