"Archi di pane" a San Biagio Platani, si rinnova la tradizione

SAN BIAGIO PLATANI. Dal 5 aprile al 3 maggio a San Biagio Platani sarà possibile visitare gli “Archi di Pasqua”. Ogni anno le confraternite dei Madunnara e dei Signurara, devoti alla Madonna e a Gesù Cristo, si cimentano nella realizzazione delle strutture e delle decorazioni sperimentando sempre nuove idee e nuovi progetti. Quest’anno il tema è “Nutrimento e Cultura_Pane è vita”: uno degli alimenti fondamentali della dieta umana è il pane, “dono generoso della natura, un cibo che non può essere sostituito”, così com’è definito da Antoine Auguste Parmentier, nel 1772. Previo accordi telefonici, sarà possibile avere a disposizione una guida per una dettagliata visita degli Archi di Pasqua. Per informazioni contattare l'ufficio turismo del Comune ai numeri: 0922918910 - 0922 918907.

La parte più importante è costituita dagli archi centrali, origine storica della manifestazione, sotto i quali la domenica mattina avviene l'incontro tra Gesù risorto e la Madonna .Di anno in anno, viene cambiata l'estetica del corso, mentre resta invariata la struttura architettonica, costituita dall'entrata, dal viale e dall'arco. L'entrata rappresenta la facciata di una chiesa, il viale la navata e l'arco, opposto all'entrata, l'abside della chiesa stessa. Il significato religioso degli Archi di Pasqua è molto evidente, volendo rappresentare il trionfo di Cristo sulla morte.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X