RIBERA

Costrinse l'amico a farsi consegnare i soldi del figlio disabile: un arresto

L'arresto è avvenuto lo scorso 2 aprile, in concomitanza con la ricorrenza della giornata mondiale dell'autismo, ma è stato reso noto solamente stamane

AGRIGENTO. Un uomo di 54 anni, Giuseppe Fallea, è stato arrestato a Ribera dalla Guardia di finanza di Sciacca con l'accusa di aver estorto per mesi denaro ad un suo conoscente, costringendolo a farsi consegnare anche gli assegni sociali per il proprio figlio autistico.

L'arresto è avvenuto lo scorso 2 aprile, in concomitanza con la ricorrenza della giornata mondiale dell'autismo, ma è stato reso noto solamente stamane. Secondo quanto accertato, Fallea un anno addietro avrebbe chiesto al suo conoscente di tenere per suo conto una somma di poche migliaia di euro e con questo pretesto, con violenze e minacce, sarebbe riuscito ad estorcere alla famiglia del disabile oltre 60.000 euro come interessi sulla somma che aveva dato in consegna.

Per pagare i debiti la vittima era stata costretta a vendere i gioielli della moglie, a prestiti da parte di conoscenti e aveva utilizzato gli assegni sociali percepiti per il figlio. L'uomo è stato arrestato dopo che i militari, coordinati dal sostituto procuratore Michele Marrone, hanno assistito alla consegna da parte della vittima dell'ennesima somma di denaro. Le banconote erano state precedentemente segnate dai  militari. Durante alcune perquisizioni le Fiamme Gialle hanno trovato nell'auto dell'uomo un coltello ed una carta di credito intestata alla vittima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook