TRATTATIVA

Torre Macauda a Sciacca, svizzeri e inglesi interessati

di
Il giudice delle esecuzioni mantiene il costo della struttura alberghiera a 14 milioni di euro

SCIACCA. Due gruppi internazionali del settore alberghiero, uno svizzero e uno inglese, sono interessati a Torre Macauda. Avrebbero già contattato, sollecitando informazioni, il delegato alla vendita, il commercialista Calogero Cracò. Si attende adesso che il giudice delle Esecuzioni del Tribunale, Filippo Marasà, fissi la nuova asta. Con ogni probabilità non ci sarà un ulteriore ribasso del 25 per cento rispetto al prezzo attuale, che è di 14 milioni di euro.

I debiti di Torre Macauda ammontano, complessivamente, a circa 40 milioni di euro. Attualmente soltanto per il lotto comprendente gli appartamenti sono state effettuate vendite. E' stato possibile recuperare poco meno di 3 milioni di euro. Due milioni e mezzo di euro per 47 appartamenti. In precedenza ne erano stati venduti altri 16. Questo lotto ne comprende 181. Al lotto degli appartamenti è stato attribuito il valore di 10 milioni di euro. Poi la riduzione, disposta dal giudice, del 25 per cento. Ed è sempre il giudice che per gli altri appartamenti deve fissare una nuova vendita.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook