I CONTI

Randagismo, il Comune di Sciacca inizia a risparmiare

di
Funzionano le nuove regole per il servizio. In tre mesi i costi si sono «abbassati» di circa trentamila euro

SCIACCA. Poco meno di 30 mila euro risparmiati nei primi tre mesi del 2015, un taglio alla spesa che, rispetto allo scorso anno, a fine 2015 sarà di 12 mila euro. Sono i primi risultati del nuovo corso varato dall'assessore ai Servizi a rete, Gaetano Cognata, nel servizio di custodia e mantenimento di 250 cani randagi a carico del Comune.

Sono sempre le strutture della Multiservice di Sciacca, Ciupei di Santa Margherita Belice e Acquisto Peppino di Ribera ad occuparsi del servizio per 245 cani randagi, ma con regole diverse rispetto al passato.

Il lotto affidato alla Multiservice comprende 142 cani che, per 365 giorni, con una spesa di 2 euro e 70 centesimi al giorno per animale, ammonta a poco più di 170 mila euro, iva compresa.

Venticinque cani vengono mantenuti nel canile della Acquisto Peppino di Ribera con una spesa di poco inferiore a 30 mila euro e 78 confermati alla Ciupei di Santa Margherita che riceverà, complessivamente, circa 93 mila euro. La spesa complessiva, per il Comune, è di circa 300 mila euro. Fino allo scorso anno superava i 400 mila euro.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X