VIALE DELLA VITTORIA

Costone crollato ad Agrigento: la proprietà è statale

di
Il commissario ha ordinato all’agenzia del Demanio «di avviare 30 trenta giorni le opere necessarie per assicurare la definitiva messa in sicurezza»

AGRIGENTO. Rientra nel demanio pubblico dello Stato il costone che al viale della Vittoria scivola. Crolli e cedimenti che, a fine febbraio, hanno già comportato lo sgombero - con effetto immediato - dei piani terra e degli appartamenti al primo piano. Sei le famiglie evacuate alle quali si sono, naturalmente, aggiunti i proprietari dei magazzini. Ieri, il commissario straordinario del Comune, Luciana Giammanco, ha ordinato allo Stato, agenzia del Demanio - direzione regionale Sicilia, "di avviare entro trenta giorni le opere necessarie per assicurare la definitiva messa in sicurezza del versante dal quale originano i pericolosi colamenti di argilla".

L'ordinanza commissariale è stata notificata all'agenzia del Demanio di piazza Marina a Palermo, di cui è direttore Elia Amedeo Lasco. Ma presto arriveranno anche nuove direttive - nel caso di via Matteo Cimarra, zona quadrivio Spinasanta - per la messa in sicurezza e un'ordinanza mirata ai cedimenti del costone che sovrasta le 8 villette sgomberate di via Della Rodesia, in cima alla più nota via Lucrezio nel quartiere del Villaggio Mosè.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook