LA DECISIONE

Comune di Favara in deficit, cinque consiglieri dicono addio

di
Approvata la procedura di riequilibrio. Matina, Vella, Sgarito e Cardillo hanno annunciato le loro dimissioni. Al termine dei lavori lascia anche Grova

FAVARA. Chiamato a discutere sulle misure da adottare per cercare di rimettere ordine nelle casse del Comune ed evitare la dichiarazione di dissesto, il consiglio comunale dell’altro ieri sera si è aperto con un gesto inaspettato, le dimissioni di quattro dei 30 componenti, Erica Matina (che è anche vice presidente dell’assise), Mariella Vella, Tania Sgarito e il decano Paolo Cardillo, con quattro legislature sulle spalle. A loro, alla fine dei lavori, si è aggiunto il consigliere Giuseppe Grova, non prima di avere votato la proposta di riequilibrio finanziario pluriennale.

A motivare il disimpegno da responsabilità amministrative è stata la consigliera Vella che ha letto un lunghissimo comunicato indirizzato al sindaco, al presidente del consiglio, al segretario comunale, al prefetto e alla Corte dei Conti. Riconoscendo la grave crisi economico-finanziaria che attanaglia i Comuni siciliani costretti a tagliare sui servizi e, di conseguenza, sui posti di lavoro, i dimissionari non assolvono il sindaco e la classe burocratica che non avrebbero posto un freno alla deriva finanziaria non adottando le necessarie misure correttive nonostante il consiglio comunale, in varie occasione, abbia indicato dove metter mano.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook