IL CASO

Terme di Sciacca, interrotta anche la fornitura idrica

di
Rischiano di farne le spese, restando al buoio, anche i poliziotti municipali che che hanno la sede centrale dietro l’e motel Agip di via Figuli

SCIACCA. Non c'è più fornitura idrica per le terme e oggi potrebbero arrivare anche gli operai dell'Enel a disattivare quella elettrica. Ormai la situazione è sempre più critica e in attesa di un salvataggio della stagione 2015 che sembra sempre più improbabile continuano ad arrivare brutte notizie anche dalla Regione. Ieri una delegazione composta, tra gli altri, da Franco Zammuto, dal segretario del Pd, Gianfranco Vecchio, dal direttore facente funzioni del Grand Hotel, Mario Conti, ha incontrato alcuni funzionari regionali.

"Io resto sempre dell'opinione che era possibile evitare la chiusura - dice Zammuto - ma alla luce di quanto mi è stato riferito ieri a Palermo non credo che ci siano molti margini per trovare una soluzione positiva". Niente da fare per il tavolo tecnico che, invece, era stato convocato per la giornata di oggi. La riunione, secondo quanto comunicato ieri sera al liquidatore, Carlo Turriciano, è stata rinviata. Il Comune ha dato la disponibilità alla Regione anche a gestire le Terme in attesa che vada in porto la manifestazione d'interesse con un privato che si faccia avanti per insediarsi.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X