TRIBUNALE

"Omicidio colposo di un neonato", tre rinvii a giudizi ad Agrigento

La culletta termica nella quale il neonato dove essere trasportato - secondo l'accusa - non funzionava e il viaggio durò 7 ore

AGRIGENTO. Il Gup del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha rinviato a giudizio, con l'accusa di omicidio colposo, una ginecologa, un pediatra ed un infermiere in servizio all'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. L'inchiesta è quella sulla morte - avvenuta il 17 giugno del 2011 - di un neonato che doveva essere trasferito dal nosocomio di Agrigento al «San Vincenzo» di Taormina.

La culletta termica nella quale il neonato dove essere trasportato - secondo l'accusa - non funzionava e il viaggio durò 7 ore. Troppo, secondo il pm Silvia Baldi, per tentare un intervento chirurgico e il cuore malato del neonato smise di battere tre giorni dopo. Il dibattimento si celebrerà davanti al giudice Ermelinda Marfia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X